Translate

Pagine

mercoledì 12 marzo 2014

Quando la bellezza va in fumo!



Premetto anzitutto che sono una ex fumatrice, perciò il mio scopo non è accanirmi sui già bistrattati appartenenti alla categoria, ma aiutare le loro pelli a risentire il meno possibile di questo piccolo vizietto.

Putroppo, infatti, come paventato su alcuni pacchetti di sigarette "il fumo invecchia la pelle" e i danni effettivi  hanno conseguenze definitive e irrimediabili.


Il principale problema è che, aspirando la sigaretta, si da il via ad una irreversibile reazione a catena che porta alla formazione di radicali liberi.
Queste malefiche molecoline, per tornare alla loro stabilità, vagano alla ricerca di strutture da attaccare e, nel derma , finiscono con il legarsi alle fibre di collagene ed elastina, le fondamenta e lo scheletro della nostra pelle, la cui perfetta funzionalità ci consente di avere un viso compatto, fresco e giovane; una volta danneggiate, queste fibre si atrofizzano perdendo la loro elasticità e provocando rughette e rughe in superficie.

Per ovviare a queste prime conseguenze dannose, la cosa migliore da fare è tenere ben pulita e levigata la pelle; questo vuol dire pulizia quotidiana, mattina e sera, con prodotti adatti al tipo di pelle, meglio se a base di vitamine che, oltre a dare subito luminosità alla pelle, sono anche potenti antiossidanti che agiscono bloccando le reazioni a catena dei radicali liberi.
In oltre, poiché il fumo deposita sulla pelle idrocarburi combusti sotto forma di particelle di carbone che possono essere assorbite dai primi strati cutanei e favorire la comparsa di macchie, molto utile, per non dire essenziale, sarà fare almeno una volta la settimana una pulizia più profonda, un trattamento più specifico come i peeling cosmetici a base di acido glicolico che tolgono, già dopo la prima applicazione, quella fastidiosa patina grigiastra e, rimuovendo più cellule del semplice scrub, stimolano lo strato basale epidermico (quello dove si formano le nuove cellule vitali) a produrre più velocemente le nuove cellule.

Per quanto riguarda i trattamenti idratanti sono eccezionali i prodotti a base vitaminica o con complessi luminosi, ottimi anche quelli che hanno azione protettiva sulle fibre di sostegno (preventivi anti-age, prodotti a base di collagene); se la pelle ha qualche problema di acne o imperfezioni può essere ancora più utile usare prodotti a bassa percentuale di acido glicolico o agli acidi della frutta che attuino una quotidiana ma delicata esfoliazione, mentre se la fumatrice ha superato gli “anta” troverà grande giovamento dalle cure progressive in fiale che molte case cosmetiche propongono e che, oltre a garantire un trattamento anti rughe e rassodante efficace, associano sempre dei complessi vitaminici o simili, volti a dare immediata radiosità al volto.
 Queste fiale, poi, avendo una consistenza simil-sierosa, penetrano con molta efficacia nella pelle mostrando i loro effetti piuttosto rapidamente.

Non dimentichiamoci anche che fumare irrigidisce la parete dei vasi sanguigni, quindi l’ossigeno arriva alla pelle più lentamente ed in minore quantità provocando un precoce invecchiamento e rendendola meno reattiva e protetta dalle situazioni, come l’esposizione solare, in cui c’è bisogno di molto ossigeno perché i tessuti non si danneggino. A questo proposito, quindi, validissime sono le creme con fattore di protezione solare e che risveglino le funzioni vitali apportando ossigeno alla pelle, così da ristabilire un po’l’equilibrio perso.
I danni del fumo, purtroppo, non si fermano qui: fumare molto favorisce la formazione di pieghe verticali intorno alla bocca (chiamate “codice a barre”!), perciò sarà utile inserire nel vostro nuovo trattamento di bellezza quotidiano, anche un prodotto specifico per il contorno labbra che, tra l’altro, favorisce anche la tenuta del trucco e, spesso, ha anche una lieve azione re-pulp sulle labbra.

Fin qui dovremmo aver messo a posto la pelle al meglio, ma non vorremo mica dimenticarci del make-up?!!!

In effetti, perché anche il nostro trucco aiuti a migliorare gli inconvenienti della sigaretta, bisognerà cambiare qualcosina: prima di tutto preferite un fondotinta illuminante ed idratante (la nicotina tende a seccare la pelle, ma se vi si addice di più un fluido, un oil free o una crema giudicatelo voi), meglio evitare il compatto che tende ad insinuarsi di più nei solchettini ed accentuare le rughe.

Da trattare con un po’ più di pazienza la bocca, la più “maltrattata”. Perché rimanga sexy e perfetta, dopo aver steso la crema specifica per la zona, che potete applicare anche sulla mucosa per dare idratarla un po’, preferite un contorno labbra a mina dura o water resistent e magari anche una matita di quelle trasparenti da applicare sul contorno esterno (tipo Perfettina di Neve makeup)che faccia da "argine" per le eventuali migrazioni di rossetto; al contorno così creato, sono da abbinare un rossetto mat (più asciutto ma con meno rischio sbavature), oppure un rossetto no-transfer, del tipo base di colore e lucido sopra o ancora una tinta labbra (ma occhio al gloss!).

Per quanto riguarda la scelta del colore, a mio avviso la soluzione migliore è l’utilizzo di colori freddi sui toni del rosa-viola o, al limite, un color rosa-albicocca/pesca che, per effetto ottico, minimizzano il giallo che la nicotina deposita sui denti.

Direi che siete pronte, ultimo consiglio: portatevi sempre in borsa uno spray specifico per capelli (alcune case lo fanno piacevolmente profumato, magari esiste anche con la vostra fragranza preferita) che elimini il più possibile l’odore di fumo, un pacchetto di caramelle o chewing gum e siete pronte ad uscire di casa e, perché no, accendervi una bella sigaretta”!!!



Linky Party 2014
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...