Translate

Pagine

lunedì 27 luglio 2015

SOS CAPELLI AL SOLE

fonte immagine


Dei danni del sole sulla pelle ce ne parla chiunque, specie in vista delle ferie estive (sembra che le aziende se ne ricordino solo in questo periodo, come se per il resto dell’anno non esistesse il sole!): macchie, scottature, eritemi, fino ad arrivare ai danni più gravi.

Ma ai poveri capelli chi ci pensa mai?

Ogni tanto sulle riviste spunta qualche timida pubblicità, ma mai troppo dettagliata, eppure, poverini, sono fatti di cheratina anche loro come la pelle del corpo, e come tale risentono dei danni del sole e bisogna prendersene cura.

Vediamo insieme i prodotti presenti generalmente in commercio e cerchiamo di capirne l’effettiva utilità:




Shampoo solari: al mare ci si lavano i capelli più spesso, generalmente tutti i giorni,  e quindi abbiamo bisogno di un prodotto che non necessità di una azione detergente forte ma deve coccolare i capelli dopo l’esposizione, reidratarli e detergere delicatamente i residui di sale o prodotti protettivi applicati. Solitamente sono prodotti che non fanno molta schiuma e che sono un po’ più densi dell’abituale shampoo quindi se si hanno i capelli corti o molto sottili può essere sufficiente solo uno shampoo di questo tipo per proteggere le nostre chiome e dar loro una azione “doposole”.

Maschere solari: vanno a restituire tutta l’acqua e le sostanze nutritive che si perdono con l’esposizione al sole, alla salsedine e al cloro, con una vera azione di balsamo riparatore; ottime per chi ha capelli lunghi, specie se ricci (l’azione idratante aiuta anche a togliere l’effetto crespo e definire meglio i ricci)

Olio/spray leggero per esposizione al sole: l’equivalente della crema solare, non hanno un spf dichiarato ma contengono sostanze all’interno che rivestono il capello proteggendolo dal sole o dal cloro delle piscine. Ricordatevi che è però importante sciacquarli dopo l’esposizione perché altrimenti tendono a far perdere un po’ di luminosità ai capelli a lungo andare ( è lo stesso principio dei filtri solari nelle creme:ottimo di giorno ma inutile nei trattamenti da notte perché la pelle respira meno). Generalmente si consigliano consistenze più corpose a chi ha capelli grossi o ricci e a chi ama l’effetto bagnato, lo spray leggero, che tende a sparire una volta asciugato e che non lascia effetti visibili sui capelli, è invece più adatto a capelli fini, a chi non ama le consistenze corpose  e ai maschietti.

Ultimo consiglio di ordine pratico

 Anche se non si va al mare, ricordiamoci sempre che il sole dei mesi estivi colpisce di più anche in città e se i capelli non vengono protetti, come per la pelle, ne paghiamo le conseguenze (anche economicamente dal parrucchiere!):


  • Disidratazione:e quindi più facile l’insorgere delle doppie punte che portano a dover tagliare i capelli più del solito
  • Colori sbiaditi: con conseguente problematica a ribeccare la colorazione giusta e che tenga bene senza sbiadire sulle punte dopo pochi shampoo
  • Meches che virano dal giallo paglia al verdino al bianco (a seconda del grado di secchezza)
  • Capelli che si spezzano con più facilità

Queste sono solo le principali problematiche, quindi che dite, vale la pena proteggere anche i capelli?

In tempo di crisi diamo anche un occhio al portafoglio:

Per ottimizzare il costo di questi prodotti ricordatevi che comunque, come abbiamo detto, il sole in città nei mesi estivi è più forte di quello del resto dell’anno, quindi ottimo l’utilizzo dello shampoo e della maschera anche in città senza il rischio di appesantire i capelli.

Per l’azione lavante delicata lo shampoo è adatto anche a chi si lava i capelli tutti i giorni e non ama mettere un trattamento dopo shampoo (come abbiamo detto il prodotto doposole è comunque trattante)

Altra cosa importante: i prodotti solari hanno anche una azione specifica di protezione contro il cloro delle piscine, quindi ottimo da usare anche in inverno per le amiche sportive.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...