Translate

Pagine

mercoledì 9 settembre 2015

L'ESTATE STA FINENDO... tengo,butto,compro, suggerimenti per prolungare la tintarella

Buongiorno fanciulle,
oggi vi ripropongo un articolo che avevo pubblicato nella mia breve ma intensa e interessantissima esperienza da collaboratrice per il mensile "cipria", il periodo è adatto, sono piccoli utili suggerimenti che possono fare comodo al rientro dalle vacanze, spero vi siano utili!



Ma come, è già finita?!!!

Avete notato che non si fa in tempo a svuotare le valigie che già si deve ripartire?
Purtroppo le vacanze sono sempre troppo corte, appena due settimane (per i più fortunati) in cui ci si dovrebbe rilassare, abbronzare, divertire, coccolare… decisamente troppo poco tempo, e si ha l’impressione di non essere riuscite a fare tutto.

Vediamo se riusciamo a fare un punto della situazione pratico in modo da non farsi assalire dalla nostalgia e risolvere almeno il “problema beauty case” scoprendo cosa tenere, cosa sostituire e cosa è meglio invece acquistare al rientro dalle vacanze.

Cosa tenere



Vi sono avanzate creme solari e dopo sole?
Continuate ad usare il solare come crema da giorno e crema per il corpo, ma ricordate che è inutile conservarli per un’altra vacanza perché, con le alte temperature, i filtri solari contenuti nelle formulazioni si alterano e perdono la loro efficacia diminuendo o addirittura perdendo completamente il loro potere schermante e protettivo.

Anche se sono stati ben conservati è comunque consigliabile non utilizzarli per la prossima estate perché una volta che la confezione è stata aperta, non si può garantire il mantenimento del filtro solare. Comunque, siamo oneste, quante di noi hanno lasciato i solari in “luogo fresco e asciutto”?!personalmente li tengo in cabina, o peggio nella borsa sotto l’ombrellone, posto non propriamente fresco, non trovate?!!

Per quanto riguarda il doposole viso, può sostituire la maschera idratante (evitando il contorno occhi) o comunque resta un valido idratante viso e corpo.

Altra cosa fondamentale: ogni anno, poco prima della partenza dell’estate, veniamo letteralmente bombardate da anticellulite, drenanti, rassodanti e chi più ne ha più ne metta! Beh, per evitare le corse dell’ultimo minuto anche l’anno prossimo, perché non mantenere i prodotti acquistati per sopire l’ansia da prova bikini e continuare ad usarli durante tutto l’anno? È vero che, per mantenere una bella siluette, la cosa migliore sarebbe fare attività sportiva, ma anche le più pigre si possono salvare se solo dimostrano costanza nell’applicazione dei prodotti snellenti in generale.



Ma vediamo, in breve, di capire perché: questo tipo di prodotti è spesso arricchito di profumazioni aromaterapeutiche (generalmente agrumate) che stimolano il cervello a produrre sostanze lipolitiche che distruggono gli ammassi adiposi; se è vero che “l’unione fa la forza” si può intuire che, non più sotto forma di grossi aggregati, le molecole di grasso siano così più facilmente eliminabili.
Questo non significa che si possa passare la serata a rimpinzarsi di pop corn e patatine, ma sapere che, anche se non ci si ammazza in palestra si può fare comunque qualcosina per mantenersi in forma, diciamolo, fa sentire meno in colpa!


Cosa sostituire

Al rientro dalle vacanze, i parrucchieri consigliano un bel taglio per rinforzare i capelli, ma per le irriducibili delle folte chiome c’è comunque soluzione: sostituite il balsamo con una maschera ristrutturante da utilizzare anche tre volte la settimana, se è il vostro caso alternatela con una maschera per capelli colorati.
Consiglio di aspettare almeno un paio di settimane dal rientro prima di rifare il colore perché, con l’esposizione al sole, il capello si disidrata e si indebolisce e potrebbe reagire diversamente alla vostra abituale tintura.

Se siete di quelle che non rinunciano al mascara neanche in spiaggia ne avrete certo acquistato un tipo waterproof. Beh, ora è il caso di sostituirlo. È vero che le moderne formulazioni sono perfettamente tollerate anche da occhi sensibili e che sono spesso arricchite di sostanze nutrienti, ma è altrettanto vero che le formule resistenti all’acqua tendono un po’ a “soffocare” le ciglia che vengono rivestite da una pellicola impermeabile. Niente paura, sono ben lontani dall’essere dannosi, e non c’è niente di male quindi ad usarli per periodi, anche lunghi, ma limitati, secondo me da riservare solo a mare, piscina o altre situazioni particolari, tanto più che la scelta dei mascara non waterproof è ampia e certo non delude.
Fonte immagine

Per chi ha la fortuna di poter trascorrere ancora del tempo a crogiolarsi al sole voglio ricordare a tutti che, anche se la pelle è ormai abbronzata, non significa che non vada più protetta!
I raggi solari “abbronzanti” sono generalmente UVB e UVA: i primi sono quelli responsabili di eritema e scottature e mostrano i loro effetti soprattutto nei primi giorni di esposizione, quando ancora la melanina nuova non si è formata e la pelle non è ancora in grado di proteggersi da sola (ci vogliono minimo tre giorni di esposizione perché ciò avvenga).
I raggi UVA invece sono più pericolosi perché non mostrano alterazioni cutanee visibili, inducendoci a sottovalutarne l’importanza. Questo tipo di radiazioni solari è purtroppo in grado di penetrare più a fondo nella pelle e colpirne le strutture di sostegno facendole perdere tono ed elasticità ed accelerando così l’insorgenza delle rughe.
Questa premessa per dire che, se nei primi periodi di esposizione si deve applicare un solare con alto SPF per contrastare sia eritema che danni più profondi, quando già si è abbronzati il filtro solare può scendere (anche un SPF 2-4 ), ma si deve comunque proteggersi dai raggi UVA se vogliamo prevenire danni peggiori e mantenere più a lungo una bella pelle elastica.

Cosa acquistare

fonte immagine


Anche per chi, per esigenze di immagine, deve essere impeccabilmente truccata anche con il caldo torrido, consiglierei di non tornare subito al fondotinta che spegnerebbe il colorito ottenuto in vacanza dando un aspetto leggermente grigiastro.
Sostituitelo invece con una BB creamcrema colorata, magari dal risultato opaco, una leggera passata di cipria con un pennellone, che serve a creare una base leggera su cui la terra abbronzante potrà scivolare uniformemente senza creare macchie o accumuli di colore, oppure un fondotinta minerale e della terra abbronzante.

Per quanto riguarda i prodotti di detersione e idratazione, consiglierei di utilizzare, almeno fino alla fine del mese (il che significa una confezione di prodotto, più o meno) linee diverse dalle abituali, che siano cioè più delicate perché la pelle, a seguito dell’esposizione al sole o comunque stando in ambienti climatizzati, tende a seccarsi maggiormente.

Quindi: una pelle mista-grassa, prima di acquistare l’abituale tonico bifasico opacizzante, sarebbe meglio che preferisse un tonico semplice, magari arricchito da vitamine.
Chi ha la pelle normale-secca prediligerà per questo mese formule più ricche, ma di facile assorbimento (creme leggere, creme-gel) e prodotti privi di alcol.
Indispensabile, per tutti, continuare ad esfoliare la pelle almeno una volta la settimana e, in caso di pelle grassa applicare una maschera purificante e seboregolatrice, gesti che vi garantiranno una pelle sempre luminosa e un’abbronzatura più duratura.

Sono solo alcuni piccoli suggerimenti, ma bastano a portarci un po’ di estate anche al rientro dalle vacanze!!!







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...