Translate

Pagine

domenica 22 dicembre 2013

Regali di natale last minute home made: facili, veloci e di grande effetto


Quest’anno, come per tanti, non potevamo spendere grandi cifre per i regali di natale, quindi ho deciso di preparare qual cosina da me per far contente le mie amiche.

Queste sono idee semplici, facili da replicare e che non hanno bisogno di particolari ingredienti ma soprattutto, sono velocissime da fare ma si presentano bene e fanno un grande effetto

giovedì 12 dicembre 2013

COME SI FA LO SHAMPOO NELLA MANIERA MIGLIORE

Eccoci ad un altro appuntamento dedicato alle nostre belle chiome, come promesso qui oggi vi parlo di come si fa lo shampoo correttamente per ottimizzarne la resa e , soprattutto l’effetto sui capelli.



Che si faccia lo shampo sotto la doccia o si lavino a parte i capelli il primo segreto è di bagnarli bene e iniziare a massaggiare il cuoio capelluto con i polpastrelli (non con le unghie che sennò irritiamo la pelle e i capelli si ingrassano più facilmente), poi si prende lo shampo… ma quanto?

La dose giusta è poco più di un cucchiaino, circa 7 ml di prodotto (ne usavate di più vero?) che va distribuito in 5 punti:

nuca
tempie
sommità della testa
parte frontale

consiglio di metterlo per ultimo sulla parte frontale perché è quella che siamo comunque portati a lavare più energicamente e con più attenzione mentre la nuca e la parte alta della testa di solito sono le più bistrattate!
 Massaggiate bene, anche se non fa schiuma perché comunque con il massaggio meccanico il tensioattivo fa il suo lavoro e ingloba lo sporco che, con il risciacquo, portiamo via.

Con i ritmi di oggi ci laviamo sempre i capelli più spesso e la detersione è più per deodorare e rinfrescare i capelli che non perché siano effettivamente sporchi, difficile quindi che ci sia bisogno di due shampoo, ma se così fosse il secondo fatelo delicato.

Importante: a meno che non sia espressamente indicato sulla confezione, lo shampo non va mai diluito! Se lo facciamo infatti otteniamo l’effetto opposto a quello voluto perché andrò a diluire la parte trattante dello shampoo (che serve anche a tamponare la forza lavante del tensioattivo sulla cute) rendendolo più aggressivo perché diventa troppo sgrassante

Per chi vuole, dopo lo shampoo togliete l’eccesso d’acqua dai capelli (altrimenti il prodotto non riesce ad agire al meglio) e passate la maschera solo sulle lunghezze, anche di questa non ne va una valanga, mi raccomando! A volte si pensa che più se ne mette e più si idrata, invece è meglio metterne poca e lavorarla bene massaggiando le ciocche in modo da ammorbidire senza appesantire la cute o i capelli.


Spero di avervi dato utili consigli, alla prossima

lunedì 2 dicembre 2013

SCEGLIERE LO SHAMPOO GIUSTO





Oggi non sono qui per parlare di marche, né per decidere tra prodotti di supermercato o professionali, né bio o non bio, oggi sono qui per darvi dei suggerimenti su come scegliere lo shampo giusto, poi sarà ciascuno di noi in base alle sue preferenze commerciali a scegliere marca, prezzo e rivenditore preferito.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...