Translate

Pagine

venerdì 30 giugno 2017

Recensione Super peeling liquid shining foot Tony Moly (maschera esfoliante piedi): test e analisi INCI

Buongiorno a tutti, 

come promesso nel video test su strada eccomi con un post di approfondimento sulla composizione della Super Peeling liquid Shining foot di Tony Moly, la famosa maschera che sfrutta il potere esfoliante di una combinazione di acidi e attivi mirati per favorire il ricambio cellulare ed avere quindi piedi morbidi e levigati.
La confezione, che si acquista da sephora al prezzo di 11,90, si compone di un set di calzini in plastica monouso e due bustine contenenti il liquido esfoliante.
La confezione comprende due bustine con il liquido da versare ciascuno in ognuno dei calzini monouso , un paio di calzini in plastica con chiusura adesiva e un campione della loro crema idratante piedi (non presenti in foto) 


Il modo d'uso è semplice: su pelle pulita e asciutta, preferibilmente alla sera, si indossano i calzini e si versa all'interno di ciascuno, una bustina del liquido esfoliante, si chiude il calzino grazie all'adesivo posto sulla sua sommità;  dopo un’ora e mezza di posa si sciacqua il prodotto e non si deve fare altro se non aspettare…
Si aspetta qualche giorno e si iniziano a vedere le prime spellature che piano piano portano ad un ricambio completo della pelle, praticamente i vostri piedi sembreranno dei serpenti in fase di muta!!!!

La garza interna dei calzini monouso trattiene il liquido a contatto con il piede
Il liquido è contenuto in due bustine, ognuna va inserita in uno dei due calzini


Il contenuto della confezione, il calzino chiuso durante il tempo di posa e il risciacquo dopo un'ora e mezza

Ma come funziona questa maschera? Per rispondere guardiamo insieme la sua composizione:

SD Alcohol 40-B, Water, Lactic Acid, Glycolic Acid, Glycerin, Butylene Glycol, Ethyl Hexanediol, Snail Secretion Filtrate, Betaine, Urea, PEG-60 Hydrogenated Castor Oil, Salicylic Acid, Lavandula Angustifolia (Lavander) Extract, Sophora Angustifolia Root Extract, Phenoxyethanol Lonicera Japonica (Honeysuckle) Flower Extract, Camellia Sinensis Leaf Extract, Citrus Aurantifolia (Lime) Fruit Extract, Portulaca Oleracea Extract, Prunus Persica (Peach) Fruit Extract, Pyrus Malus (Apple) Fruit Extract, Punica Granatum Fruit Extract, Fragrance, Caprylyl Glycol, Salvia Officinalis (Sage) Extract, Malpighia Emarginata (Acerola) Fruit Extract, Citrus Aurantium Dulcius (Orange) Fuit Extract, Rhus Semialata Gall Extract, Ginkgo Biloba Leaf Extract, Peonia Lactiflora Bark/Sap Extract, Vitis Vinifera (Grape) Fruit Extract, Disodium EDTA, Salix Alba (Willow) Bark Extract, Scutellaria Baicalensis Root Extract, Citrus Medica Limonum (Lemon) Fruit Extract, Rosmarinus Officinalis (Rosemary), Macadamia Ternifolia Seed Oil, Sargassum Fulvellum Extract, Argania Spinosa Kernel Oil, Charcoal Powder, Arginine, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Mentha Pipeerita (Peppermint) Extract, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil, Tocopheryl Acetate, 1,2-Hexanediol

Ai primi posti troviamo la componente esfoliante, essenzialmente data dalla combinazione di acido lattico, salicilico ed urea che hanno attività cheratolitica dimostrata (in particolare l'Acido lattico migliora solubilità ed assorbimento del salicilico ed ha anche un’azione anti verruche)

Ci sono poi tutta una serie di attivi idratanti e rigeneranti la cute:
La glicerina in alta posizione INCI fa supporre che sia lì per sfruttare tutto il suo potere igroscopico (richiamare acqua dai tessuti e mantenere l’idratazione), mentre la bava di lumaca è un potente e naturale rigenerante cutaneo dal potere idratante e in grado di favorire il rinnovamento cellulare.
La betaina anidra (trimetil glicina, da non confondere con la cocamidopropil o similari che sono invece schiumogeni) derivata dalla barbabietola ha un alto potere umettante e idratante oltre ad  un’azione protettiva e riparatrice nei confronti della pelle e delle mucose. 

A queste parti strettamente funzionali segue un lungo elenco di interessanti estratti di piante che, per essere in un prodotto del genere, hanno bisogno di una buona parte di solvente per estrarne il principio attivo inserito in formula , ecco quindi che troviamo 1-2 exanedyol, ethyl hexanediol, caprylil glycole e butylene glicole che servono a questo scopo; questi estratti sono prevalentemete dall’attività antibatterica, antinfiammatoria e deodorante, che coadiuvano la corretta rigenerazione cellulare ed il “cambio pelle” proteggendola : estratto di lavanda, salvia, acerola, estratto di kurara (sophora angustifolia) estratto di caprifoglio del giappone (lonicera japonica) lime e estratto di pianta del the, menta etc…

Insieme agli estratti vegetali troviamo anche carbone (sempre dall’azione purificante antibatterica, lo stesso delle tanto osannate maschere nere) e l’amminoacido arginina, ottimo per rigenerare i tessuti e facilitare i processi di rinnovo cellulare
Chiudono una serie di oli che contribuiscono a nutrire il piede durante il tempo di posa del prodotto: olio macadamia, olio di argan, olio di jojoba, tocoferile acetato

Sulla carta il prodotto è ottimo, ben strutturato e bilanciato per essere efficace senza essere aggressivo.
Dopo l’oggettività della buona formulazione entra in gioco la soggettività, e qui purtroppo non posso essere altrettanto entusiasta!

Conclusioni: Il problema è che, per le mie abitudini, il prodotto è troppo lento! Il processo di esfoliazione dura mediamente 20 giorni, giorni in cui te ne vai in giro tipo lebbroso… ed io non riesco proprio a tollerarlo!!!

Alcuni momenti della fase di cambio pelle, pian piano si desquama tipo muta del serpente!


In più, e questo suppongo dipenda dal tipo di callosità presenti sulla mia pianta del piede, anche a processo di esfoliazione ultimato, gli ispessimenti che c’erano lì sono rimasti!

Ho provato questa maschera due volte: la prima in estate, seguendo alla lettera tutti i passaggi suggeriti ed i tempi prescritti; ed una seconda volta in inverno, per vedere se le temperature o la tipologia di scarpa più o meno aperta potesse influenzare la resa prodotto… il risultato è stato purtroppo lo stesso, non ho ottenuto i risultati sperati!

A livello prodotto, niente da dire, a livello personale, non posso darvi un parere positivo su questa Super Peeling liquid Shining foot di Tony Moly

Avete mai provato questo prodotto, o alternative simili?
Io penso che il concetto del prodotto sia molto interessante, se quindi avete consigli su marche alternative da provare lasciatele nei commenti che sarò ben felice di scoprire cose nuove!


Vi lascio al video della prova pratica su strada dell’andamento del prodotto per quella che è stata la mia esperienza personale


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...